Al convegno dell’Unione delle Camere Penali di Genova il presidente dell’Unione Valerio Spigarelli ha seccamente replicato al presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati che criticava  i progetti di riforma costituzionale sulla magistratura, a seguito dei referendum sulla giustizia. E così si è espresso: “La magistratura ha posto un’ipoteca sull’intangibilità del titolo della Costituzione che la riguarda. Dovete invece abituarvi al fatto che il popolo lo modifichi perché non è vostro”.

(Avv. Angelo Remedia)